Il design industriale è un processo di progettazione che riguarda l’ideazione di un prodotto originale, ma anche facile da usare, che dovrà essere realizzato attraverso tecniche di produzione in serie.

Anche se la fase di design precede ed è indipendente da quella della produzione, tuttavia deve considerare problemi di forma, funzionalità, usabilità, ergonomia, marketing, sviluppo del marchio, sostenibilità e vendite.

Che sia un oggetto o un bene immateriale, il product designer deve saper anticipare e interpretare le esigenze del mercato e utilizzare la sua creatività per soddisfare i bisogni degli utenti. 

Per imparare tutto questo, serve un corso di studi che unisca discipline progettuali, creative, tecniche e tecnologiche a una solida esperienza.

 

Product design allo IAAD

Gli studenti che scelgono una carriera come product designer sono fortunati perché hanno la possibilità di svolgere uno dei lavori più stimolanti e affascinanti e, allo stesso tempo, “hanno la possibilità di creare ordine nel disordine delle nostre vite” (Sergio Pininfarina).

È con questa aspirazione e convinzione che ci si approccia efficacemente al corso in “Product design” dello IAAD

 

Stai pensando di iscriverti al Corso in "Product design"? Scarica la brochure gratuita per avere maggiori informazioni sul percorso di studi.

SCARICA LA BROCHURE

 

Fulcro di interesse del piano di studi è il rapporto dell’uomo con la materia. Il design, infatti, non ha solo la funzione di dotare un oggetto di bellezza, ma soprattutto di migliorare la qualità della vita, attraverso una maggiore funzionalità, e di diventare fattore di sviluppo economico.

Ma il buon design ha anche una funzione culturale: in questo momento storico, la sfida più importante da affrontare è quella dell'ambiente.

L’industrial design è anche questo: ricercare e sviluppare nuovi prodotti, grazie anche al restyling e reverse engineering di progetti già esistenti, per renderli più attuali, compatibili con le nuove tecnologie produttive, più sostenibili.

 

Corso di design industriale: il programma

Immagina il tuo utente, pensa al contesto in cui vive e agisce, empatizza con lui, provando a metterti nei suoi panni, nel momento in cui dovrà utilizzare il tuo prodotto: che difficoltà incontra?

Che paure ha? Che motivazione lo spinge? Qual è il problema che deve risolvere? Tutto questo e altro ancora ha a che fare con il Product design!

Il design industriale, infatti, comprende l’uso dell’arte e delle scienze applicate per progettare e migliorare un prodotto sotto tutti i punti di vista: ergonomia, usabilità, funzionalità, forma, colore, materiale, produzione e smaltimento, che si tratti di un oggetto di uso quotidiano o di uno oggetto di lusso, di high-tech o di fashion, di accessori o di elettrodomestici. Implica lo studio del rapporto tra oggetto, utente, produzione e ambiente.

 

Dal disegno alla modellazione 3D

In IAAD, Istituto d’Arte Applicata e Design, la didattica procede di pari passo con l’applicazione delle competenze acquisite, secondo una metodologia formativa consolidata in oltre quarant’anni di esperienza.

Durante i tre anni di studio del corso in disegno industriale, ogni studente acquisisce skill che riguardano in particolare cinque ambiti:

  • conoscenza storica, 
  • disegno, 
  • utilizzo dei software, 
  • modellazione 
  • presentazione finale del prodotto/servizio.

Si comincia da matita e carta, per acquisire l’abilità necessaria a disegnare un oggetto in prospettiva, riproducendone la tridimensionalità.

Poi si imparano a utilizzare software specifici, Photoshop, Rhino e Showcase, per progettare e modellare al computer.

Infine si impara a presentare il prodotto attraverso un’efficace comunicazione verbale. 

Dalla teoria alla pratica, dal semplice al complesso, il programma accademico accompagna lo studente lungo il suo percorso formativo per permettergli di acquisire le competenze e la sicurezza necessarie a sviluppare progetti complessi di design industriale, in collaborazione con le aziende che svolgono il duplice ruolo di committenti e di tutor esterni alla scuola.

 

Il ruolo dell’industrial designer

La fase creativa è quindi solo una parte dell’intero processo. Un progetto di product design non può precludere una approfondita ricerca preliminare né la fase più tecnica, che fornisce il materiale progettuale e le informazioni necessarie alla produzione del prodotto stesso.

Per questo motivo, il settore del product design offre tante opportunità differenti.

Il ruolo dell’industrial designer può assumere varie declinazioni, da quelle più classiche a quelle più moderne e innovative.

Capire su cosa puntare, qual è il proprio ramo di interesse più specifico è parte integrante del processo formativo.

Hai delle domande o curiosità sul corso in "Product design"? Prenota un colloquio di approfondimento con l'Ufficio Orientamento della città di tuo interesse.

UFFICIO ORIENTAMENTO TORINOUFFICIO ORIENTAMENTO BOLOGNA