Fashion designer o stilista, comunque la si indichi, è una delle professioni più ambite nel mondo della moda.

In questo settore, i designer creano abbigliamento, accessori e calzature originali.

Disegnano, selezionano colori, tessuti e modelli, danno istruzioni su come realizzare i prodotti che progettano e ne supervisionano la produzione.

Grazie alle possibilità offerte da Internet, gli stilisti propongono le proprie creazioni anche al di fuori dai tradizionali canali di vendita.

Questo costituisce un’opportunità sia per i designer in erba che per quelli affermati, che hanno scelto di lavorare come liberi professionisti.

Ma prima di decidere quale tipo di carriera perseguire, è bene valutare se hai le carte in regola per diventare uno stilista e se questa è la professione che desideri davvero svolgere. Leggi anche "Come si sta evolvendo il panorama del Fashion Design in Italia"

 

Scopri se la professione di fashion designer fa per te

Anche se non sempre è facile avere le idee chiare sul proprio futuro professionale, ci sono alcuni indizi che possono chiarirti le idee su un percorso di formazione e lavoro nel mondo della moda.

 

Vorresti iscriverti al Corso in "Fashion Design"? Scarica la brochure gratuita per avere maggiori informazioni sul percorso di studi in IAAD. 👇

SCARICA LA BROCHURE

 

Mettiti alla prova con queste domande per scoprire se il fashion design fa per te e se hai la stoffa per diventare stilista di moda. 

  • Ti vesti in modo originale rispetto agli altri?
    Alcuni appassionati di moda si distinguono perché, pur comprando i vestiti in negozi fast fashion, riescono a renderli pezzi unici, intervenendo con la propria creatività e fantasia.
    O forse preferisci curiosare nei negozi vintage per creare look personalissimi e nei mercatini per recuperare accessori dalla forte personalità?
  • Segui le notizie che riguardano il settore della moda, conosci i più noti fashion blog, frequenti assiduamente negozi di abbigliamento anche se non hai in mente di fare acquisti?
  • Le attività creative ti appassionano? Cucito, lavoro a maglia, disegno, uncinetto, scrapbooking... 
  • Hai mai vestito bambole, creato sfilate personali, disegnato collezioni di carta, con matite e forbici?
  • Sei il punto di riferimento per parenti e amici che vogliono ricevere consigli di stile o qualche tuo accessorio in prestito? 

Se tutto ciò ti suona, almeno in parte, familiare, significa che la moda è proprio una passione per te e questo è il primo, indispensabile requisito per avvicinarsi alla carriera di fashion designer. Leggi anche "Come diventare fashion designer e trovare lavoro: scopri il corso IAAD.".

 

Fashion designer, una professione da scoprire

Non è difficile rispondere alla domanda: cosa fa un designer di moda? In modo generico, è risaputo che disegna abiti e accessori, ma questo è in realtà solo il risultato di un lavoro che comincia molti passaggi e mesi prima che un capo sia prodotto. 

Per alcuni fashion designer, il primo passo nella creazione di un nuovo progetto è una ricognizione sulle ultime notizie del mercato della moda, per intuire le tendenze future e fare previsioni sullo sviluppo dell’industria del fashion.

Ma l’ispirazione si nasconde negli ambienti più impensati, per cui è una buona abitudine per gli stilisti frequentare mostre e ambienti artistici, viaggiare e cercare di conoscere culture diverse. 

Dall’idea originale, che diventa il nucleo fondante del processo creativo, il designer di moda sviluppa un prototipo, provando vari tessuti e materiali, per valutarne la resa.

Una volta verificato come apparirà il design, l’idea originale può essere dilatata in un’intera collezione, che solitamente si esprime attraverso un tema portante. Potrebbe interessante anche il articolo, "Textile & Fashion design a Torino e Bologna: il futuro della moda"

 

Design e moda, gli strumenti del mestiere

Sebbene ci sia ancora una parte dei designer che abbozza le prime idee a mano per creare i propri progetti, molti ora disegnano con strumenti digitali, che consentono di vedere il lavoro su modelli virtuali, cambiando colori e forme e textures, prima di arrivare all’abito o accessorio definitivo.

Per scegliere tra i diversi tessuti, il fashion designer visita i produttori e le fiere, attinge a un ampio e variopinto campionario per selezionare il materiale giusto per esprimere al meglio la sua idea di design

La capacità creativa e progettuale deve essere associata all’abilità di presentare le proprie idee, ricordando sempre chi è il suo potenziale acquirente. Su questo tema, potrebbe interessarti leggere anche l'articolo "10 skill creative importanti per il mondo della moda. Ecco le nuove sfide".

Perché, in definitiva, lo stilista progetta per il mercato, per i rivenditori di abbigliamento, per i consumatori

Se hai avuto la conferma che il fashion design è la professione giusta per te, non ti resta che cercare un valido corso di formazione per acquisire le conoscenze e le competenze necessarie per affacciarti al mondo del lavoro. 

 

Hai delle domande che vorresti farci sul corso in Fashion Design? Prenota un colloquio di approfondimento con l'Ufficio Orientamento di Torino o Bologna

UFFICIO ORIENTAMENTO TORINO

UFFICIO ORIENTAMENTO BOLOGNA