L’interior designer può avere un enorme impatto sulla sostenibilità di un ambiente perché è proprio lui il professionista che ha la responsabilità di scegliere materiali e prodotti da utilizzare e queste scelte condizionano il modo in cui le persone interagiscono con gli spazi.

Il design di interni, nella sua declinazione più attuale, cerca di ridurre l’impatto ambientale e di preservare la salute e il comfort delle persone.

Questo si ottiene agendo su diversi fronti: riducendo il consumo di risorse non rinnovabili, riducendo gli sprechi e creando ambienti sani e produttivi.

Se l’architettura ha bisogno “del supporto della materia", allora deve accettare e incorporare nel suo processo le difficoltà e le sfide che la materia pone, anche quelle legate alla sostenibilità.

Nel progetto di design si integrano sapere tecnico e capacità compositive e adesso si aggiunge un ulteriore campo di azione, che recupera anche il rapporto con l’ambiente e la sostenibilità

 

Interior Design per spazi sostenibili

Progettare ambienti in ottica di sostenibilità significa acquisire un approccio che contempla presente e futuro come un’unica linea temporale.

Questo avviene a partire dalla consapevolezza della necessità di ridurre l’impatto ambientale del design e si concretizza attraverso una preparazione specifica. Infatti, nei progetti di interior design sostenibile sono coinvolti fattori come: 

  • uso razionale dello spazio,
  • materiali a basso impatto, ecologici o riciclabili,
  • riduzione di sprechi, consumi e inquinamento.

Con questo approccio, il designer agisce in modo favorevole per l’ambiente e per chi usufruisce di quegli spazi

Stai pensando di iscriverti al Corso in "Interior design"? Scarica la brochure gratuita per avere maggiori informazioni sul percorso di studi

SCARICA LA BROCHURE

 

Un progetto di design consapevole

Ogni materiale usato per arredare un ambiente, la scelta della disposizione di ogni oggetto, tutto contribuisce a determinare lo spazio come luogo di relazione e comunicazione, perché l’ambiente stesso comunica a livello fisico, emotivo, sociale.

Affinché l’esperienza sia confortevole e piacevole, tutti gli elementi devono essere selezionati con consapevolezza e competenza. Ne parliamo anche nell'articolo "Ergonomia, progettazione e digitalizzazione nell'Interior design".

 

Ambienti e impatto

Un Interior Designer deve valutare l'impatto a lungo termine dei materiali utilizzati nei progetti. L'utilizzo di materiali sostenibili e l’approccio basato sul ciclo di vita agiscono favorevolmente riducendo l’impatto ambientale del design.

Si prendono quindi in considerazione tutte le fasi di produzione, utilizzo, dismissione e smaltimento dei materiali. 

 

L’interesse per l’ambiente si vede

Il design sostenibile guadagna rapidamente nuove fette di mercato, segno della maggior sensibilità al tema delle persone e dei tempi che cambiano.

Quando il designer di interni utilizza materiali e arredi sostenibili, promuove l’interesse globale per la protezione dell'ambiente. Leggi anche l'articolo "

 

Questione di design sostenibile

I materiali e le scelte di design a sostegno della sostenibilità consentono nuove interpretazioni dell'interior design.

Quando vengono inseriti in uno schema di progettazione ben pianificato, conferiscono un carattere potenziante allo spazio. Scopri più sul corso con l'articolo "Interior Design a Torino: come si struttura il corso e cosa offre".

 

Designer per formazione, ambientalista per…?

 

Nel design di interni alle possibilità espressive e funzionali dei prodotti si è aggiunto l’interesse per la loro sostenibilità.

Da questo deriva una responsabilità etica dei progetti, che sono o possono essere strumenti per realizzare la salvaguardia dell’ambiente.

Che si progetti un oggetto o un edificio, le azioni si dovrebbero tradurre in scelte consapevoli, mirate all’utilizzo di materiali, tecniche e sistemi in grado di contribuire alla sostenibilità.

Svolge quindi un ruolo fondamentale la conoscenza dei materiali e delle tecniche di progettazione orientati verso principi ambientalisti. Per cambiare, innovarsi e compiere la transizione verso il green, il primo ostacolo è proprio capire come funziona il ciclo di vita di un prodotto.

La responsabilità del designer è quindi indirizzare l’attenzione dei clienti-committenti sulle soluzioni più interessanti dal punto di vista di uso, riuso, recupero, smaltimento. Se sei interessato all'Interior design, leggi anche "Nuove frontiere dell'Interior Design: evoluzione della percezione".

 

L’unico approccio sostenibile 

Per avere la possibilità di fare la differenza nella progettazione di ambienti in ottica sostenibile, il percorso formativo o di aggiornamento di un designer deve includere in modo specifico il punto di vista ambientalista. Potresti anche essere interessato a "

Efficienza energetica, domotica e oggetti intelligenti, scelta di colori e tessuti, tipo di illuminazione, sono tutti aspetti sui quali è necessario essere preparati per dare concretezza alla salvaguardia dell’ambiente, anche nel design di interni. Nell'articolo "Scegli un corso di formazione in Interior Design" parliamo nel dettaglio del percorso di studi che può intraprendere chiunque appassionato di questa disciplina.

Creare spazi in cui le persone trascorrono la maggior parte del proprio tempo è una responsabilità, l’approccio sostenibile, salutare sia per l’ambiente che per le persone, sembra l’unica strada percorribile.

 

Vuoi saperne di più sui Corsi e le opportunità di carriera con IAAD? Prenota un colloquio di approfondimento con l'Ufficio Orientamento
UFFICIO ORIENTAMENTO TORINO

UFFICIO ORIENTAMENTO BOLOGNA